MELEGNANO «La raccolta rifiuti passa alla Cem, ma nessuno perderà il posto»
L’assessore Ravarini e il sindaco Bertoli

MELEGNANO «La raccolta rifiuti passa alla Cem, ma nessuno perderà il posto»

Il sindaco rassicura i dipendenti: «Continueranno ad operare in città»

«Anche dopo il passaggio a Cem Ambiente del servizio di igiene ambientale, sarà salvaguardato il posto di lavoro dei 20 dipendenti Mea, che continueranno ad operare a Melegnano dove rimarrà la loro sede». Durante l’assemblea pubblica di lunedì sera il sindaco di Melegnano Rodolfo Bertoli ha rassicurato così i lavoratori di Mea che hanno gremito il municipio per conoscere il loro futuro dopo l’imminente passaggio a Cem della raccolta rifiuti, da sempre il core business della storica società per azioni a maggioranza comunale con sede in viale della Repubblica. «Come del resto prevede la normativa in materia, sarà Cem a riassorbire i 20 lavoratori oggi impegnati nel servizio per conto di Mea, per i quali non vi sarà alcun mutamento sul fronte contrattuale - ha ribadito Bertoli rispondendo proprio alle domande dei lavoratori -: anche in futuro continueranno a lavorare a Melegnano, neppure da questo punto di vista vi saranno disagi». Le preoccupazioni dei lavoratori erano legate al fatto che, impegnata nel servizio di raccolta rifiuti in 68 Comuni dell’intero territorio, il quartier generale di Cem si trova nel Monzese, ma le parole di Bertoli sembrano aver fugato i loro timori. Dopo aver richiesto l’assemblea pubblica per chiarire il futuro di Mea, lunedì sera le forze di opposizione hanno in ogni caso criticato aspramente la decisione di affidare il servizio a Cem, il cui via libera definitivo è atteso per il consiglio comunale di venerdì (alle 20.30 in municipio), quando di certo non mancheranno i vibranti botta e risposta.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 24 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA