Melegnano, i misteri del castello

Alla scoperta dei segreti del castello Mediceo: «Vogliamo far luce sul leggendario passaggio che dal maniero conduce alla basilica». In questi giorni, infatti, palazzo Broletto ha dato il via libera allo staff di Idp (acronimo per Indagatori del paranormale, che per l’intera nottata di sabato 28 gennaio compirà un sopralluogo nelle varie sale del castello. E così, armati di una serie di strumenti ad hoc, una ventina di membri dell’associazione passeranno al setaccio le varie aree del maniero simbolo della città. «Abbiamo accolto la proposta di Idp per due motivi fondamentali - ha spiegato l’assessore alla cultura Denis Zanaboni presentando il progetto -. In primis, infatti, si tratta di un’associazione seria, che in passato ha svolto analoghe ricerche in realtà simili alla nostra». Composta da un gruppo di amici che investiga sui fenomeni paranormali con approccio scientifico, l’associazione ha sede proprio a Melegnano in via Lodi nel cuore del Borgo, ma opera in diverse regioni italiane. «Abbiamo tutti una preparazione adeguata all’utilizzo di una strumentazione indubbiamente complessa - ha affermato la melegnanese Silvia Baroni, che da qualche tempo fa parte di Idp -. Basti dire che tra il materiale in nostro possesso figurano un paio di misuratori di campi elettromagnetici, un termometro digitale infrarossi e un rilevatore di movimento infrarossi». «Sarà insomma un sopralluogo con strumenti altamente raffinati, grazie ai quali sarà possibile scoprire i segreti del nostro castello - ha confermato lo stesso Zanaboni -. Al sopralluogo del 28 gennaio, del resto, parteciperanno anche i membri dell’associazione culturale Teses, che proveranno a risalire al leggendario cunicolo posto tra il castello e la basilica di San Giovanni. Per non parlare dei personaggi che hanno abitato il castello, da Bernabò Visconti a Gian Giacomo Medici (a tutti noto come il Medeghino), per gran parte dei quali la storia fa tutt’uno con la leggenda. L’indagine di Idp e di Teses, insomma, potrebbe portare a sorprese oggi inimmaginabili. Basti pensare a quanto avvenuto a Lodi qualche anno fa quando, dopo una serie di approfondite indagini, la leggenda dei cunicoli sotterranei nel centro storico si è trasformata in realtà». Concetti ribaditi da Silvia Baroni. «Attraverso i nostri sofisticati strumenti, infatti - dice la giovane -, vogliamo far luce sui tanti misteri del maniero». Ma le novità per Melegnano potrebbero non essere finite qui. «Lo staff di Idp collabora con “Mistero”, trasmissione televisiva in onda su Italia Uno - ha concluso Zanaboni -. Per il nostro castello, insomma, ci potrebbe anche essere un ritorno di carattere mediatico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA