Melegnano e San Donato, appello ai candidati sindaci: «Fate ripartire la S12»
Melegnano, foto d’archivio: la linea S12

Melegnano e San Donato, appello ai candidati sindaci: «Fate ripartire la S12»

I comitati dei pendolari chiedono il ripristino della linea di superficie Melegnano-Milano Bovisa

«Con la disponibilità dei fondi derivanti dal Pnrr, diventa basilare rilanciare la metropolitana leggera del Sudmilano, è questo il nostro appello ai futuri amministratori del territorio». Il comitato pendolari del Lodigiano e del Sudmilano torna così alla carica su un argomento di stretta attualità in ambito locale, di cui si è discusso molto anche nell’ultimo periodo, senza però che alle parole siano mai seguiti i fatti. «Il caso è quello della linea S12 Melegnano-Milano che, inaugurata in pompa magna nel settembre 2016, doveva portare sul territorio una vera e propria metropolitana leggera - attacca il referente Massimo Baldi -: con gli orari della S12 cadenzati con quelli della S1 Lodi-Milano, nel Sudmilano avrebbe fermato un treno ogni 15 minuti diretto nel capoluogo lombardo». Ma sinora non è avvenuto nulla di tutto questo, nel tempo la linea è stata addirittura soppressa: con l’emergenza Covid, sono state tagliate anche le uniche quattro corse mattutine, due in arrivo da Milano e altrettante in partenza invece da Melegnano prima di toccare gli scali di San Giuliano, Borgolombardo, San Donato ed immettersi quindi nel passante ferroviario del capoluogo lombardo.

L’articolo completo sul Cittadino di martedì 17 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA