MELEGNANO Due casi sospetti fra gli operatori, scatta l’allerta Covid alla Castellini
Alla Fondazione Castellini onlus sono scattate le procedure di sicurezza dopo due casi sospetti di positività

MELEGNANO Due casi sospetti fra gli operatori, scatta l’allerta Covid alla Castellini

Entrambi sono vaccinati e asintomatici, messi in isolamento i nuclei coinvolti

Dopo che i tamponi di due operatori sono risultati sospetti positivi, alla Fondazione Castellini Onlus sono scattate le misure di sicurezza straordinarie, che hanno visto la preventiva messa in isolamento dei nuclei coinvolti. È quanto si legge nella comunicazione diramata martedì mattina dal presidente Natale Olivari per aggiornare i familiari degli ospiti sulla situazione all’interno della Residenza sanitaria assistenziale di Melegnano, la maggiore dell’intero Sudmilano con la presenza di 352 posti letto. «A seguito della continua sorveglianza a cui i nostri operatori sono sottoposti, sono stati rinvenuti due sospetti tamponi positivi - scrive il numero uno della casa di riposo di via Cavour -: a scopo precauzionale abbiamo immediatamente avviato le misure di sicurezza per contenere l’eventuale diffusione del virus all’interno della struttura. I due operatori, vaccinati e asintomatici, sono stati allontanati dal reparto in attesa di effettuare le verifiche necessarie, mentre i nuclei coinvolti sono stati messi a scopo preventivo in isolamento: sottoposti a tampone antigenico, tutti gli ospiti sono risultati negativi, ma dobbiamo attendere qualche giorno per la conferma»


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 15 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA