MELEGNANO Cinque milioni dai comparti Bertarella e San Carlo
Il rendering della via Emilia

MELEGNANO Cinque milioni dai comparti Bertarella e San Carlo

La prima tranche degli oneri di urbanizzazione in arrivo

All’interno del bilancio approvato dalla giunta in questi giorni, sono previsti 5 milioni di euro di oneri di urbanizzazione derivanti dai poli produttivi sulle aree della Bertarella e della San Carlo, grazie ai quali sarà possibile riqualificare la via Emilia e la palazzina Trombini.

L’annuncio è arrivato dal sindaco di Melegnano Rodolfo Bertoli che ha informato la popolazione locale sulla manovra economica varata da palazzo Broletto. Il caso è quello degli stabilimenti industriali ipotizzati sulle aree della Bertarella e della San Carlo che, grandi in tutto oltre 400mila metri quadrati, si trovano in fondo a via per Carpiano nella periferia ovest di Melegnano: nel primo caso l’amministrazione ha già dato il via libera definitivo al piano attuativo programmato su una parte della Bertarella, dove uno società americana è pronta ad investire oltre 100 milioni di euro per dare vita ad un Campus Data Center, un’infrastruttura per l’archiviazione dei dati informatici, a cui si affiancherebbero attività produttive e commerciali. Quanto invece all’area della San Carlo, dove il colosso degli snack vorrebbe realizzare un polo produttivo con gli uffici amministrativi, è arrivato un primo nulla osta al piano attuativo, a cui sta seguendo l’iter in vista dell’approvazione definitiva.

«Dei 10 milioni di euro complessivi sul fronte degli oneri di urbanizzazione - afferma il sindaco Bertoli -, contiamo di incassarne già 5 milioni quest’anno, grazie ai quali sarà possibile realizzare molteplici interventi di carattere pubblico, che sono inseriti nel Piano triennale delle opere pubbliche». Il riferimento è in particolare. Come si legge nel Piano delle valorizzazioni, il proposito sarebbe anche quello di riqualificare la gloriosa palazzina Trombini, dove è previsto il superamento delle barriere architettoniche con la realizzazione di un ascensore per collegare piano terra e primo piano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA