Mediglia, rimpasto in giunta dopo il “caso mense”
Consiglieri e assessori di Mediglia

Mediglia, rimpasto in giunta dopo il “caso mense”

Il vicesindaco Bianchi, tirato in ballo degli indagati, si era dimesso

Comincia una nuova era per il consiglio comunale di Mediglia. Una mini rivoluzione sancita dal consiglio comunale che si è celebrato sabato mattina e che ha portato a un riassetto istituzionale con un nuovo vicesindaco (Alessandro Bonfanti) e la nomina di un assessore (Francesco Boerchi) dopo il terremoto politico conseguente all’inchiesta sul giro di presunte corruzioni per gli appalti delle mense scolastiche partita dal Milanese e le dimissioni di Paolo Bianchi per due mandati sindaco di Mediglia e dall’anno scorso numero due della giunta guidata da Gianni Fabiano. Il primo atto della seduta è stato l’approvazione della surroga, con l’ingresso nella maggioranza consiliare di Irene Vanazzi. Il nuovo presidente del consiglio comunale è Simona Vettese, ormai ex capogruppo di maggioranza, mentre a guidare il gruppo sarà Genny Tagliavia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA