Mediglia, l’albero ricordava la storica barista: qualcuno l’ha rubato
Il recinto realizzato dai residenti che ospitava un albero di mimosa

Mediglia, l’albero ricordava la storica barista: qualcuno l’ha rubato

I residenti di Bettolino infuriati per lo sfregio alla memoria di Pina Beiene


L’alberello di mimosa che la comunità di Bettolino aveva piantato per ricordare Pina Beiene, la storica titolare di un bar scomparsa il mese scorso a causa di un male incurabile e fulminante, non c’è più. Qualcuno è arrivato in auto, è sceso e se lo è portato via, Non è stato un atto vandalico, ma un vero e proprio furto che ha indignato i cittadini e ha alimentato un clima da sommossa popolare.. L’albero era il simbolo dell’affetto di Bettolino verso Pina e il marito Abramo, considerati un po’ gli zii di tutti. Il loro bar è stato il primo a nascere nella frazione, quando ancora non c’erano altri esercizi. Sull’episodio indaga la polizia locale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA