MASSALENGO Aggredito il sindaco Serafini. Solidarietà da Guidesi. Augussori: «Azione da perseguire»
Massalengo, il sindaco Serafini

MASSALENGO Aggredito il sindaco Serafini. Solidarietà da Guidesi. Augussori: «Azione da perseguire»

L’episodio martedì in paese, presentata denuncia ai carabinieri. Lo sdegno della Lega («atto vile») e la vicinanza dell’assessore regionale Foroni

Aggiornamento ore 16.30 - Solidarietà per l’aggressione è stata espressa dal senatore Luigi Augussori («Questa situazione merita di essere perseguita e sono certo che in questo senso la giustizia farà il proprio corso») e dall’assessore regionale allo Sviluppo Economico Guido Guidesi: «Legalità, senso civico e servizio. Continua a lavorare come stai lavorando “Seve”, per la nostra gente e per la nostra terra. Continuiamo tutti insieme a testa alta».

MASSALENGO Due colpi al volto, fuori dall’ufficio postale, alle otto di questa mattina, quando la via era pressoché deserta. Aggredito il sindaco di Massalengo Severino Serafini, nei pressi dell’ufficio postale di via Premoli, da un cittadino del paese, con cui il sindaco aveva avuto dei contatti nelle settimane precedenti per alcuni disagi causati sul territorio comunale. Serafini aveva anche denunciato pubblicamente i problemi causati per lanciare un messaggio alla comunità.

Immediata la reazione del primo cittadino, che ha subito denunciato il fatto alla vicina caserma dei carabinieri di Borghetto Lodigiano. Forte la presa di posizione della segretaria provinciale della Lega, che in una nota si è schierata al fianco del sindaco Serafini denunciando «l’atto vile». Solidarietà e vicinanza è stata espressa anche dall’assessore regionale alla Protezione civile Pietro Foroni, raggiunto pochi minuti fa telefonicamente dal «Cittadino».


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 12 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA