Mapei, stop dal Parco agricolo sud

Mapei, stop dal Parco agricolo sud

La società del presidente degli industriali italiani Squinzi voleva potenziare la propria sede di Robbiano

Nulla da fare per Mapei: “smontate” le mire espansionistiche della multinazionale di adesivi, sigillanti e prodotti chimici per l’edilizia. Il Parco agricolo sud Milano silura il progetto di ampliamento dello stabilimento a Robbiano di Mediglia.

Giorgio Squinzi, patron Mapei, ha incassato una sonora bocciatura. La sua intenzione di radunare uffici amministrativi e laboratori ricerche, affiancandoli al sito produttivo che sorge nel territorio medigliese, non potrà realizzarsi. A darne conferma è stato il Consiglio direttivo del Parco agricolo sud Milano, che, in data 9 settembre, ha deliberato all’unanimità la non adesione all’accordo di programma, promosso dal comune di Mediglia, per l’ampliamento della sede di Mapei.


© RIPRODUZIONE RISERVATA