Mail falsa, truffa informatica

Pirati informatici in azione a Melegnano: un giovane cade nel tranello dei truffatori. E’ successo tutto nella prima mattinata, quando su decine di mail è iniziato a circolare un messaggio apparentemente proveniente dalla casella di posta elettronica di Massimiliano Colletta, il popolare ex coordinatore della Protezione civile di Melegnano. In realtà si trattava di un falso, come ha ribadito lo stesso Colletta ai tanti amici che per l’intera giornata l’hanno chiamato al telefono. Sta di fatto che, recante in calce la sua firma, il messaggio non era certo dei più rassicuranti. «Ho fatto un viaggio a Newcastle in Inghilterra, durante il quale mi hanno rubato la borsa con dentro il passaporto e le carte di credito internazionali - scriveva tra l’altro il finto Colletta, ingegnere molto conosciuto sull’intero territorio -. L’ambasciata è disposta a farmi prendere il volo senza passaporto: solo che io devo pagare per il biglietto e l’albergo. Ma non posso accedere ai miei fondi senza carta di credito: la banca mi ha comunicato che ci vorrà del tempo per averne una nuova». Di qui la richiesta di denaro del falso ingegnere. «Ho quindi pensato di chiederti un prestito che ti restituirò appena torno - continuava nella mail l’autore della truffa -. Ho bisogno di almeno 1.000 euro per coprire le spese: devo assolutamente prendere il primo volo diretto in Italia». Tutto falso però. E sembra che almeno in un caso la truffa sia andata a segno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA