Lodi, via libera alle nuove telecamere

Si dissolve la spada di Damocle che gravava sull'appalto sicurezza del comune di Lodi: il Tar ha respinto il ricorso di una società che aveva partecipato all’appalto per la fornitura di telecamere e che aveva contestato la condotta della commissione di gara che ha esaminato i progetti.

L’appalto per le nuove telecamere è stato vinto dalla società Dab sistemi integrati di Roma, ma la Sintel Italia di Pomezia (provincia di Roma), che si era presentata al bando in associazione temporanea d’impresa con Valtellina spa e Telecom Italia, aveva presentato ricorso al Tribunale amministrativo regionale contestando l’esito dell’appalto e chiesto l’annullamento della procedura, oltre alla sospensione cautelare dell’iter avviato in municipio. Oggi il Tar ha dato ragione al comune di Lodi, respingendo il ricorso della Sintel Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA