Lodi Vecchio, muore solo all’ospedale Maggiore: «Non deve più accadere»
L’ospedale Maggiore di Lodi in uno scatto d’archivio

Lodi Vecchio, muore solo all’ospedale Maggiore: «Non deve più accadere»

Appello dei parenti, il paziente non era ricoverato in un’area Covid

«Nessuno più deve morire da solo, chiedendosi perché i suoi familiari non vanno a trovarlo o perché non può stringere loro la mano». Perché «era disumano già a marzo 2020, quando è scoppiata l’emergenza Covid e gli ospedali erano ovviamente inaccessibili, e lo è ancora di più oggi, quando ci facciamo un tampone per andare un matrimonio, eppure succede ancora che venga negato un saluto ai familiari in punto di morte». È un appello accorato, quello che arriva da Lodi Vecchio al Cittadino da chi ha perso un familiare senza poterlo vedere, senza poterci scambiare le ultime parole, prima della morte per un aggravamento delle condizioni nella giornata di domenica all’ospedale Maggiore di Lodi.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 3 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA