LODI Traffico a rischio caos per il doppio cantiere delle rotonde di Esselunga
Traffico e smog da anni “sommergono” piazzale Medaglie d’Oro

LODI Traffico a rischio caos per il doppio cantiere delle rotonde di Esselunga

In viale Vignati le ruspe arriveranno a partire dal 15 novembre

Si partirà lunedì 15 novembre con il cantiere delle due rotatorie del piano Esselunga a Lodi: in viale Dante e piazzale Medaglie d’Oro. Si comincerà con i lavori preparatori su entrambi gli svincoli, per poi procedere con gli interventi su viale Dante. Lo ha annunciato martedì l’amministrazione del sindaco Sara Casanova.

I lavori verranno finanziati dalla società Aep (Attività edilizie pavesi) che ha presentato il progetto per il supermercato all’ex Consorzio agrario. Complessivamente la spesa per i privati sarà di 340mila euro per realizzare le due opere.

In zona stazione, in viale Dante, saranno rimossi i semafori e realizzata una rotonda con attraversamenti per pedoni e ciclisti, soprattutto per far passare gli studenti in uscita da scuola (all’incrocio c’è l’istituto comprensivo Cazzulani e vicino l’istituto tecnico Bassi). Diverse le prescrizioni fissate dal Comune per i lavori: tra cui l’indicazione di utilizzare pavimentazioni con colori a contrasto per rendere evidenti quali sono i percorsi pedonali e quelli ciclabili, inoltre posizionare paletti dissuasori. L’altro intervento destinato a cambiare la viabilità sull’asse Vignati-Agnelli è quello in piazzale Medaglie d’Oro, di fronte al monumento alla Resistenza: qui sarà realizzata una rotonda a sei uscite, due verso piazzale Medaglie d’Oro (come è adesso), una su viale Agnelli, una su viale Vignati, poi su via Biancardi e via Nino Dall’Oro (entrambi avranno il senso invertito). Il disegno del nuovo incrocio prevede la rimozione dei semafori e attraversamenti pedonali rialzati. L’amministrazione Casanova per entrambi gli svincoli ha già rilasciato il permesso di costruire: in queste settimane sono cominciati i primi tracciamenti e misurazioni, per poi far scattare le misure di limitazione al traffico. Certamente l’impatto sulla viabilità, sia in zona stazione che all’ingresso della città da San Fereolo, potrebbe essere molto pesante, visto che sia al mattino che nel tardo pomeriggio nel sottopasso di via San Colombano si formano lunghe code di pullman e auto. Per il 15 novembre dovrebbero essere però finiti i lavori sugli asfalti e porfidi di via Serravalle, così da liberare almeno il collegamento dalla città bassa verso via XX settembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA