LODI Torna il mercatino dell’antiquariato: «Ora speriamo che duri»
Uno scorcio di piazza Castello con gli espositori dell’antiquariato (Gaudenzi)

LODI Torna il mercatino dell’antiquariato: «Ora speriamo che duri»

Gli espositori domenica si sono posizionati in piazza Castello, il via vai è durato tutto il giorno

È un ritorno carico di ottimismo per il Mercatino dell’Antiquariato di piazza Castello. Domenica, per la prima volta da novembre, la città è tornata ad animarsi grazie all’iniziativa organizzata mensilmente dalla Pro loco che, però, l’anno scorso ha ovviamente risentito delle limitazioni dovute al Covid. «Nel 2020 siamo riusciti a venire in piazza soltanto un paio di volte - racconta uno degli espositori più affezionati -. Anche quest’inverno con la zona rossa il mercatino è saltato, ma speriamo d’ora in poi si possa riprendere con costanza».

Ieri, infatti, i lodigiani hanno dimostrato quanto sentivano la mancanza di questo appuntamento, con un via vai che è durato praticamente tutto il giorno, favorito anche dalla prima giornata soleggiata dopo una settimana di pioggia. C’è chi si è fermato a guardare gli orologi o i mobili, i dischi in vinile, i libri o i fumetti, i Lego o le antiche stampe e fotografie: come sempre, il mercatino offre piccoli grandi tesori per tutti i gusti e di tutte le epoche. Dopo tanta assenza dalle piazze, per molti è stato anche un momento per tornare a confrontarsi con gli altri espositori, per fare il punto sulla situazione e sul commercio online, che in questo settore è una realtà con cui non si può non fare i conti. Non è mancata, ovviamente, la doverosa attenzione al rispetto delle norme anticovid, con gli organizzatori che hanno girato tutti i banchetti per controllare che tutto fosse in regola.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA