Lodi si veste a festa per accogliere gli alpini
La città addobbata per gli alpini

Lodi si veste a festa per accogliere gli alpini

Un week end all’insegna delle penne nere nel centesimo anniversario della fondazione del gruppo lodigiano

La città di Lodi si prepara a ricevere gli alpini e si veste a festa. Mercoledì alcune vie del centro storico sono state addobbate con una moltitudine di bandierine tricolori, per accompagnare in grande stile la sfilata delle circa duecento penne nere dell’Associazione nazionale alpini.

L’Ana si raduna, nel rispetto di tutte le precauzioni legate alla pandemia di Covid-19, per festeggiare il centestimo anniversario di fondazione del gruppo lodigiano, il più longevo della sezione di Milano, a cui appartiene.

La sfilata, con tanto di partecipazione della fanfara, partirà domenica mattina da villa Braila (il ritrovo è alle 9.15 presso il monumento degli alpini, nel parco della villa) per compiere un tratto di corso Mazzini ed approdare in piazza Zaninelli, dove ci sarà la deposizione delle corone al monumento dei caduti. Di lì, gli alpini proseguiranno lungo corso Roma, per giungere in piazza della Vittoria, dove ci saranno i discorsi delle autorità, con la partecipazione del ministro della Difesa Lorenzo Guerini.

L’appuntamento di domenica è preceduto, sabato alle 18, dalla funzione religiosa celebrata in San Francesco dal vescovo Maurizio, e dal concerto di cori alpini in serata al Teatro alle Vigne


© RIPRODUZIONE RISERVATA