LODI Ragazzi senza mascherina litigano con l’autista, passeggeri in fuga dal bus
Un mezzo della Star: l’episodio sulla linea Lodi-Caselle Lurani (archivio)

LODI Ragazzi senza mascherina litigano con l’autista, passeggeri in fuga dal bus

L’episodio mercoledì alle 13,30 sul mezzo diretto a Caselle Lurani

Salgono sul bus senza mascherina e discutono con l’autista al punto da scatenare un alterco violento. Studenti passeggeri spaventati dalla scena lasciano il mezzo e si fanno venire a prendere dai genitori. È accaduto mercoledì sull’autobus di linea Star Lodi-Caselle Lurani delle 13,30.

La discussione è nata da una concomitanza di cause. Due studenti, infatti, lamentavano di non essere stati raccolti dal bus nel punto dove si trovavano, ma di averlo dovuto inseguire. Quando hanno potuto salire sul mezzo, però, erano senza mascherina e si sono avvicinati all’autista salendo dalla portiera anteriore, procedura non ammessa per via delle misure di distanziamento dal guidatore. A quel punto è iniziato l’alterco con l’autista che intimava loro di scendere perché privi dei dispositivi di protezione individuale, loro che lamentavano di non essere stati raccolti alla fermata dovuta. Gli animi si sono scaldati velocemente, tanto che la discussione è degenerata in una lite verbale a tutti gli effetti, fino a quando alla fermata di viale Europa il mezzo si è fermato per far scendere i due ragazzi. Oltre a loro, però, molti altri giovani e giovanissimi sono scesi spontaneamente, spaventati dall’accaduto. Il mezzo ha quindi ripreso regolarmente strada per il tragitto di linea consueto, mentre diversi genitori hanno dovuto recarsi a Lodi a recuperare i propri figli. L’episodio, chiarito anche dalla società, è stato segnalato da qualche famiglia, ed è indicativo della crescente tensione rispetto al rischio di contagio e alla mancata osservanza delle regole anti-Covid. Anche da Caselle Lurani arrivano segnalazioni di «alcuni studenti che non osservano la regola di indossare la mascherina», in modo sistematico.

In realtà i nuovi provvedimenti regionali in merito alla didattica alla distanza per le scuole superiori della Lombardia di fatto azzerano la possibilità che si ripetano a breve episodi di questo tipo. A partire dalla settimana prossima, infatti, i bus studenti saranno svuotati quasi completamente, almeno fino al 13 novembre, termine della vigenza del provvedimento. Al momento non sono arrivate indicazioni su una rimodulazione del servizio in assenza degli studenti, ma di fronte al perdurare della didattica a distanza sarà inevitabile che Agenzia di bacino e Provincia di Lodi riformulino l’offerta del trasporto pubblico locale.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA