LODI Primo giorno di scuola e il traffico soffoca subito il centro storico
L’ingorgo ieri all’imbocco del sottopassaggio di via San Colombano

LODI Primo giorno di scuola e il traffico soffoca subito il centro storico

Cantieri, nuove ciclabili e il “tappo” di Belfagor: i nodi della viabilità tornano a galla

Greta Boni

Code, dappertutto. “Come volevasi dimostrare”, dice qualcuno degli automobilisti in attesa. Il primo giorno di scuola a Lodi si porta dietro tutti i nodi irrisolti della viabilità, problemi che si trascinano da anni ma che finora non hanno trovato soluzione. Primo fra tutti lo snodo del Belfagor, un vero e proprio imbuto nell’ora di punta.

Ieri mattina, però, a suscitare proteste è stata la fila di auto in via San Colombano, complice anche la presenza di un cantiere. Su questa arteria si sono appena conclusi i lavori per la realizzazione di una pista ciclabile, per ricavare lo spazio del tracciato è stata eliminata una delle due corsie destinate alle auto (in direzione Giardini). La lamentela è finita ovviamente su Facebook: “Via San Colombano, ore 8: tutto bloccato! Coda alla rotonda della Faustina sino a Lodi. Complimenti per l’ideona di eliminare una corsia del sottopassaggio e creare l’ennesima pista ciclabile”. A onor del vero, al di là delle proteste, tra i lodigiani c’è qualcuno che apprezza la nuova soluzione viabilistica, al grido di “le auto le lasciate a casa o nei parcheggi esterni”.

L’eterno dilemma del centro storico di Lodi è proprio questo: lasciare gli autobus, e le macchine dirette agli istituti scolastici, fuori dalla cerchia del centro, una promessa da campagna elettorale più volte fatta e mai mantenuta.

File lunghissime, poi, anche in via Paolo Gorini, il “tappo” al Belfagor si ripercuote lungo viale Dalmazia, giù fino al tribunale, e verso corso Mazzini, in entrata e in uscita. Un altro dei punti delicati è la zona dell’ospedale, l’asse che dal ponte va verso la tangenziale, anche in questo caso si tratta di un problema che si trascina da tempo.

BUS E CORRIERINE, IL BILANCIO

A proposito di mezzi di trasporto in circolazione ieri, Line e Star fanno sapere che il bilancio della prima giornata di scuola è stato positivo sotto il profilo dei servizi di trasporto, senza particolari problematiche.

Le uniche segnalazioni ricevute hanno riguardato alcune corse Line da Paullo, con parte dell’utenza che non era informata dell’orario anticipato, e la corsa aggiuntiva della linea Star Torrevecchia Pia/Lodi istituita per i secondo ingressi, con partenza da Torrevecchia Pia alle 7.50 e fermate a Valera Fratta, Marudo, Caselle Lurani e Lodi, con segnalazione di un ritardo alla fermata di Caselle, dovuto a traffico.

Per quanto riguarda i carichi, aggiungono dalla Line e dalla Star, le capienze non sono mai andate in esaurimento, nonostante la limitazione all’80 per cento di quella piena. Valutazioni più significative potranno essere fatte nei prossimi giorni, man mano che la situazione si stabilizzerà ed andrà a regime.


© RIPRODUZIONE RISERVATA