Lodi, non c’è pace per il Belgiardino: scassinato il capanno per le canoe
La porta del capanno scassinata

Lodi, non c’è pace per il Belgiardino: scassinato il capanno per le canoe

Ed è lotta contro il tempo per rinnovare la gestione: si candida solo Acquatica Ssdrl

Nuovi vandalismi al Belgiardino di Lodi: in particolare contro le strutture utilizzate come deposito dal Centro Ricreativo Canoistico Lodigiano, danneggiate nella notte tra sabato e domenica. Divelte alcune assi in legno del capanno, usato come ricovero delle attrezzature, nei pressi delle serrature che ne consentivano la chiusura. Al Crcl era stato già danneggiato un carrello per il trasporto canoe. E nelle scorse settimane lo scenario nel parco era di rifiuti sparsi e alcune cabine a pezzi, non è chiaro se per degrado o vandalismi.

Intanto c’è un’offerta per la gestione del Belgiardino nella stagione 2022, quella presentata dalla ditta Acquatica Sport e Fitness Ssdrl. Il tempo per presentare le offerte nella procedura allestita dal Comune si è chiuso il 18 maggio ed entro la data è stata presentata questa sola offerta candidatura, giudicata poi conforme sotto il profilo della documentazione amministrativa e ammessa all’esame delle successive fasi di gara.


© RIPRODUZIONE RISERVATA