LODI Nei guai un’operatrice sanitaria per un balletto pubblicato su Tik Tok

LODI Nei guai un’operatrice sanitaria per un balletto pubblicato su Tik Tok

Le immagini sono state registrate in ospedale, per la donna è già scattato il trasferimento in un altro reparto

Fa un balletto con un bambolotto indossando la divisa, in ospedale, anche se in quel momento non sta lavorando. Poi fa un video, lo pubblica su Tik Tok e finisce nel mirino. È successo a un’operatrice sanitaria dell’ospedale di Lodi che poi è stata spostata dal suo reparto in un altro ospedale dell’Asst. Ad accorgersi del video l’amministrazione. Il video è stato immediatamente rimosso e per il personale coinvolto è stato evitato il consiglio di disciplina. L’Azienda guidata dal manager Salvatore Gioia ha pubblicato un regolamento sulla “social media policy” con delle regole molto rigide. «Il regolamento - recita il documento dell’Asst - ha lo scopo di fornire principi, regole e comportamenti che devono essere osservati dal personale in servizio, con l’obiettivo di tutelare la rete di pazienti, i professionisti e l’immagine di Asst». Il documento detta le regole non solo per l’utilizzo dell’account istituzionale, ma anche per i «rispettivi account personali». I dipendenti, infatti, possono «accedere con il loro account personale ai social media e consultarli nell’orario di lavoro solo per scopi istituzionali». Per i dipendenti l’azienda dice che è opportuno «non accettare amicizie sui social da parte dei pazienti». Ad eccezione di «eventi pubblici presso l’Asst è vietato divulgare foto e video che riprendano locali, personale, utenti o i loro familiari. Il dipendente non può, inoltre, utilizzare segni distintivi dell’Asst come il logo».n


© RIPRODUZIONE RISERVATA