LODI Minacciava e picchiava il padre, 17enne arrestato dalla polizia
Una volante della polizia di Stato

LODI Minacciava e picchiava il padre, 17enne arrestato dalla polizia

Si accaniva con offese e violenze fisiche sul genitore, con il quale abitava

Un 17enne di Lodi arrestato dalla squadra mobile della questura per gravi episodi di violenza ai danni del padre, con il quale conviveva.

Dal maggio scorso la polizia si stava occupando di una situazione di prevaricazione fisica e psicologica da parte di un minorenne nei confronti del genitore, raccogliendo segnalazioni e prove.

Il giovane, con problemi di tossicodipendenza, è stato riconosciuto responsabile di ripetute violenze che hanno reso la vita familiare dolorosa e problematica.

Il 17enne si è reso più volte protagonista di danneggiamenti dei mobili di casa, ai quali si aggiungevano minacce e offese verso il genitore, sfociate anche in episodi di violenza fisica.

In una delle ultime occasioni sono intervenute le volanti della polizia per riportare alla calma il giovane che, in preda a scatti d’ira, si lasciava andare alle intemperanze anche in presenza del fratello, anch’egli minorenne.

Qualche giorno fa la squadra mobile, su disposizione della’Autorità giudiziaria per i minorenni di Milano, che aveva acquisito tutta la documentazione proprio dai funzionari della questura di Lodi, ha provveduto a eseguire il provvedimento di misura cautelare del collocamento in comunità, mettendo così fine alle condotte violente e garantendo così l’incolumità dei familiari del ragazzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA