Lodi, l’Ats a caccia di 25 dottori: bando riservato agli studenti
Nuovo bando per reclutare medici di famiglia

Lodi, l’Ats a caccia di 25 dottori: bando riservato agli studenti

Le situazioni urgenti a Zelo, Livraga, Mulazzano, Guardamiglio e Turano

Medici di famiglia, l’Ats ne cerca 25 e va a pescare tra gli studenti della specialità. In questi giorni è stato risolto il problema di Zelo dove, per il mese di agosto, in seguito al pensionamento del medico storico Giuseppe Minestra, a coprire i 1700 pazienti è arrivata la guardia medica. In 300 hanno opzionato altri dottori e gli altri 1400, dall’1 settembre, sono stati assegnati al dottor Stefano Nicolini. Gli spazi sono quelli della Croce rossa, di via XX Settembre 29, dati in comodato d’uso gratuito (le visite avvengono su appuntamento, telefonando al 334/9186563). Il medico avrà l’incarico fino al mese di ottobre. Gli studenti laureati, che frequentano il corso di specialità in medicina generale possono, durante i 3 anni di formazione, esercitare la professione, gestendo però solo 500 assistititi.

Nel prossimo bando di ottobre, l’Ats guidata dal direttore generale Walter Bergamaschi cercherà di coprire i 25 ambiti carenti. Chi arriva ha l’obbligo di aprire in uno di questi paesi: Mulazzano, Zelo, Cavenago, Caselle Landi, Maleo, Guardamiglio, San Rocco, Livraga e Turano.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola giovedì 9 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA