Lodi, la corte d’appello rinvia la sentenza Uggetti. L’ex sindaco: «Non ho influenzato la gara»
L’ex sindaco di Lodi Simone Uggetti

Lodi, la corte d’appello rinvia la sentenza Uggetti. L’ex sindaco: «Non ho influenzato la gara»

Le udienze sono durate più del previsto: verdetto il 25 maggio

Fissato per metà mattinata e iniziato solamente dopo le 13, a causa del protrarsi dell’udienza precedente, il processo di appello all’ex sindaco di Lodi Simone Uggetti non si è concluso oggi ma è stata fissata una nuova udienza al 25 maggio, per la sentenza. Hanno preso la parola i difensori dei due coimputati Giuseppe Demuro e Luigi Pasquini, e anche, con una decina di minuti di dichiarazioni spontanee, lo stesso Uggetti, che ha nuovamente chiarito l’assenza di interesse economico nella questione, e che la sua condotta nella vicenda è stata sempre ispirata all’interesse pubblico. Uggetti ha sottolineato che a suo parere l’andamento della gara non era stato nè turbato nè influenzato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA