LODI La cattedrale vegetale rifiorirà        alla foresta di pianura
I resti della cattedrale vegetale crollata per il vento e smantellata nel 2019 e poi andata in fumo

LODI La cattedrale vegetale rifiorirà

alla foresta di pianura

Dopo il crollo del “tempio naturale” in riva al fiume l’associazione rilancia sul Costino

Piano per far rinascere la cattedrale vegetale alla foresta di pianura, dietro strada Vecchia Cremonese al Costino. L’associazione Giuliano Mauri ha presentato prima di Natale una proposta progettuale in Broletto. «Dopo alcune verifiche e un confronto con l’assessore alle opere pubbliche Ettore Fanfani, abbiamo scartato l’ipotesi di realizzarla in riva al fiume – spiega Andrea Cancellato, presidente di Federculture – l’idea è quella di puntare sulla foresta di pianura, dando spazio ad un museo a cielo aperto, collegato ad un centro servizi. A questo punto aspettiamo un riscontro da parte del Comune».

Il piano è quello di per far rinascere il “tempio naturale” , che è crollato ed è stato smantellato nel dicembre del 2019. La volontà dell’associazione Mauri – che prima della fine dell’anno scorso si è costituita formalmente davanti ad un notaio – è quella di realizzare una costruzione più piccola rispetto a quella caduta per il vento (era composta da 108 colonne in tutto, con un un’altezza di 18 metri e 72 di lunghezza).


© RIPRODUZIONE RISERVATA