Lodi, inseguimento a San Bernardo
Un posto di controllo a San Bernardo (Foto by Archivio)

Lodi, inseguimento a San Bernardo

Sabato mattina, intorno alle 11, controlli a tappeto delle forze dell’ordine

Controlli a tappeto delle forze dell’ordine e attimi di paura, sabato mattina, nel quartiere di San Bernardo. Intorno alle 10, gli abitanti hanno assistito a un «inseguimento» da parte dei carabinieri, terminato tra viale Italia e viale Calabria, di fronte alla scuola dell’infanzia. «Le forze dell’ordine - raccontano gli abitanti - hanno fatto scendere due uomini e una donna dall’auto. Uno di loro ha fatto resistenza, quindi le forze dell’ordine, utilizzando anche le armi come deterrente, li hanno messi a terra e ammanettati. Poi li hanno portati via». Si è ben presto accertato che il conducente, un colombiano 35enne, senza patente per precedenti gravi violazioni del codice della strada, stava guidando ubriaco e per questo ha “saltato” un posto di controllo dei carabinieri, che si sono lanciati all’inseguimento. Così al procedimento penale per guida in stato di ebbrezza, con sequestro dell’auto, si sono aggiunte denunce per resistenza a pubblico ufficiale e per guida con patente revocata. Nessuna conseguenza invece per gli altri due passeggeri, trovati sotto shock per i cinque minuti di guida spericolata che hanno dovuto subire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA