LODI In piazza il Comitato Cittadini contro la guerra
In piazza della Vittoria i promotori del comitato per la Pace contro le guerre, in Piazza per sensibilizzare la cittadinanza sul rischio Nucleare

LODI In piazza il Comitato Cittadini contro la guerra

Un’iniziativa per sensibilizzare sul rischio della proliferazione nucleare

Domenica mattina, in occasione di un tragico anniversario che cade il 6 agosto, il comitato “Cittadini contro la guerra” di Lodi si è dato appuntamento in piazza della Vittoria per sollevare una presa di coscienza da parte della comunità e delle forze politiche. «Il mattino del 6 agosto 1945 l’areonautica militare statunitense lanciò la bomba atomica sulla città di Hiroshima seguita tre giorni dopo dal lancio dell’ordigno a Nagasaki - dice il portavoce Emanuele Maffi -: quest’ultima uccise all’istante 76mila persone, dopo le 100mila morte a Hiroshima». Ma oggi, nel 2022 la potenza esplosiva media di un arsenale è dieci volte quella di Nagasaki. A tal proposito gli esponenti del comitato hanno indirizzato una lettera all’amministrazione comunale con la richiesta di aderire alla campagna “Italia ripensaci” e all’associazione “Mayors for paece” per sollevare la necessità di aderire al Trattato sulla proibizione delle armi nucleari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA