Lodi, il posteggio di via Massena scoppia

Lodi, il posteggio di via Massena scoppia

I cittadini sperano nell’intervento di riqualificazione promesso dal Comune

Un dedalo di vialetti assediati dai mezzi sin dalle prime ore della mattina e fino a pomeriggio inoltrato. È ancora un rebus la condizione del maxi parcheggio di via Massena, bacino di riferimento per lasciare l’auto quando si è diretti all’ospedale Maggiore di Lodi.

Oltre alle condizioni critiche della pavimentazione in autobloccanti, che nei giorni di pioggia portano alla formazione di vasti specchi d’acqua che rendono parte dei posti auto impraticabili, c’è anche lo storico problema del sovraffollamento della grande area in particolare quella libera dal ticket della sosta, dove sono diffusi parcheggi creativi che vanno ad occupare ogni spazio libero.

L’area di sosta di via Massena - con un piano di restyling degli asfalti della zona in cui rientrano i 115 stalli all’ex Cup e altri 385 posti e altre opere di collegamento pedonale e di accessibilità - rientra nelle riqualificazione previste dall’amministrazione e finanziate con i 4,5 milioni destinati alla città del piano Marshall regionale.


Leggi l’approfondimento e il servizio sull’edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 13 luglio 2021

© RIPRODUZIONE RISERVATA