LODI Il parcheggio davanti alla scuola diventa un’area giochi
Gli amministratori e i protagonisti del progetto

LODI Il parcheggio davanti alla scuola diventa un’area giochi

Le idee dei bambini verranno realizzate alla primaria Arcobaleno

iccoli, della scuola Arcobaleno, ma anche di tutto il quartiere San Fereolo. Al via oggi i lavori per trasformare il parcheggio a servizio della scuola primaria di via Tortini in un’isola pedonale e ludica, sul modello dei cortili di un tempo e dei giochi a terra, come la celebre “campana” o alla pista per le biglie. I giochi - nati dalla fantasia degli stessi bambini della scuola Arcobaleno che hanno prodotto 500 disegni del loro piazzale dei sogni - saranno riprodotti sulla nuova pavimentazione in resina azzurra dagli studenti della quinta D, indirizzo Grafica, del liceo artistico Callisto Piazza. Agli studenti del Piazza, in un percorso di alternanza scuola-lavoro che assegnerà loro dei crediti formativi, il compito di tradurre in linee e forme grafiche realizzabili i giochi immaginati dai piccoli allievi della scuola Arcobaleno. Un progetto sviluppato grazie a una rete di protagonisti, come spiegato ieri mattina nel piazzale, dal sindaco Sara Casanova, dagli assessori all’istruzione Giusy Molinari e a viabilità e ambiente Alberto Tarchini, da Paola Maestroni e Furio Ferri della Ludendo, associazione che si dedica alla trasformazione di spazi pubblici in aree gioco, e Giovanni Marini in rappresentanza di Genitori Tosti e Cleba, impegnate nella declinazione dell’intervento con istruzioni accessibili a bambini con disabilità.

«Un intervento che testimonia l’attenzione di questa amministrazione alla messa in sicurezza dell’accessibilità degli istituti scolastici, basti pensare alla zona scolastica alla Don Gnocchi, ai cantieri in corso in viale Papa Giovanni XXIII, dove transitano 3500 studenti, all’intervento di via Serravalle che incide anche sull’accessibiltà della scuola Barzaghi - ha detto il sindaco Casanova - e che permette di valorizzare il lavoro dei ragazzi su uno spazio pubblico». Oggi è prevista la stesura della resina che farà da pavimentazione «e da tela per gli studenti del Piazza - ha aggiunto l’assessore Tarchini -: si tratta di un’altra bellissima occasione per portare avanti il nostro obiettivo di messa in sicurezza e di ripensamento degli spazi di accesso degli istituti. Il provvedimento che adottiamo è quello di istituzione dell’area pedonale».

Soddisfazione per il risultato e «il lavoro di rete» anche dall’assessore Molinari, che sottolinea anche l’impegno sul fronte dell’inclusione per i bambini con disabilità e il fatto che «la nuova area gioco sarà anche uno spazio in più di divertimento per i bambini di un quartiere con un’alta densità abitativa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA