LODI Il dottor Goffredo lascia l’ospedale
Lucio Goffredo

LODI Il dottor Goffredo lascia l’ospedale

Il cardiologo, specializzato in emodinamica, si dimette dal Maggiore per un’altra realtà: «Poi vi spiegherò le motivazioni»

Dopo vent’anni di attività, il cardiologo Lucio Goffredo lascia l’ospedale di Lodi per un altro ospedale. La delibera dell’Asst non è ancora uscita, ma le dimissioni sono state presentate e la decisione è irrevocabile, il contratto con l’altro ospedale è già stato firmato e il nuovo lavoro incomincerà a novembre «Ormai la notizia delle mie dimissioni è divenuta di dominio pubblico - si limita a commentare -. A tempo debito fornirò le motivazioni che mi hanno spinto a prendere tale sofferta e dolorosa decisione. Mi sento in dovere di dare delle spiegazioni a tutti i miei adorati,anzi adoratissimi pazienti che non abbandonerò mai, nemmeno per un istante. Voglio fin da subito, infatti, rassicurarli. È vero, a breve lavorerò per un altro ospedale, ma continuerò come prima, più di prima, ad essere presente con la mia attività di cardiologo, nel territorio lodigiano con l’abituale devozione e il cristallino affetto».

Classe 1973, dopo essersi formato tra Milano e Pavia e l’istituto universitario Herzzentrum di Lipsia, dove si è specializzato nell’attività diagnostica invasiva ed interventistica percutanea sul sistema vascolare periferico, dal 2005 ha un incarico presso la cardiologia di Lodi con attività prevalente presso il laboratorio di emodinamica. Il cardiologo, infatti, è uno dei più apprezzati del territorio. Esperto di angioplastiche, le procedure di rivascolarizzazione delle coronarie (ne ha effettuate a Lodi quasi 3mila), Goffredo è un professionista valido.

Quella del dottor Goffredo non è l’unica dimissione dall’ospedale di Lodi, in questo periodo.

Il dirigente della formazione Lucio Raimondi, direttore del corso per Oss, che ha rappresentato una colonna per l’Asst di Lodi nell’ambito della formazione, dell’aggiornamento e dei tirocini, l’1 settembre lascerà Lodi per andare Crema, come aveva fatto la dottoressa Guja Minoja,

Ad andarsene più recentemente, sono stati anche, tra gli altri, il medico Matteo Passamonti, Maurizio Bracchi, responsabile dell’ufficio tecnico, l’infermiera Sabrina Iacchetti, l’ortopedico Andrea Leorati che si è trasferito a Crema, la cardiologa Paola Sepe, che è andata a Melegnano, due dottoresse della medicina e due dottoresse della nefrologia, ma altre dimissioni sono in arrivo.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA