Lodi, i risultati ufficiali delle elezioni comunali: Furegato sindaco con il 59,03%, Casanova ferma al 37,2%
Un momento della festa di Andrea Furegato ieri sera in piazza Castello (Foto by Ribolini)

Lodi, i risultati ufficiali delle elezioni comunali: Furegato sindaco con il 59,03%, Casanova ferma al 37,2%

Non ottengono consiglieri la lista di Forza Italia e neppure Stefano Buzzi, Lorenzo Bruno e Fulvio Curioni

Dopo le due di notte il ministero dell’Interno ha reso noti i risultati definitivi delle votazioni per il rinnovo di sindaco e consiglio comunale di Lodi, all'esito dello scrutinio di tutte e 43 le sezioni. Per Andrea Furegato, eletto sindaco con 11.246 voti, la percentuale di preferenze è del 59,03 per cento, di cui il 58,62 per le liste collegate. Il PARTITO DEMOCRATICO con il 24,56% ottiene dieci seggi in consiglio comunale, BUONGIORNO LODI - FUREGATO SINDACO con il 9,92% conquista 4 consiglieri, LODI CIVICA MILANESI è al 5,6% (2 consiglieri), quindi un consigliere ciascuno per LODI COMUNE SOLIDALE (4,88%), 110 & LODI-EUROPA VERDE-SI SINISTRA ITALIANA (4,82%), LUCA SCOTTI - LODI AL CENTRO - CITTADINI PER I CITTADINI (4,63%), e per TOMMASO PREMOLI PER LODI OGGI DOMANI INSIEME (2,7%). Nessun consigliere invece per la lista MOVIMENTO 5 STELLE, ferma all’1,52% con 278 voti. Alla maggioranza spettano 20 seggi.

Sara Casanova, sindaco uscente in quota Lega - Salvini Lombardia, è eletta consigliere comunale e ha raccolto 7.087 preferenze per una percentuale del 37,2 degli elettori, 6.892 i voti raccolti dalle liste che la sostenevano. La LEGA SALVINI LOMBARDIA è al 9,42% (3 consiglieri), la lista SARA CASANOVA SINDACO al 9,07% (3 consiglieri), FRATELLI D’ITALIA all’8,34% (3 consiglieri), IL BROLETTO CON MAGGI 6,82% (2 consiglieri), nessun consigliere eletto invece per FORZA ITALIA - NOI CON L’ITALIA (2,47%), GIOVANI PROTAGONISTI (1,09%), LODI E’ FUTURO LISTA CIVICA (0,28%), e ALLEANZA AGROVERDE PER LODI (0,23%). Alla minoranza spettano 11 consiglieri.

Nessun posto in Broletto per gli altri tre schieramenti in corsa.

Stefano Buzzi, assessore dimissionario della giunta uscente, raccoglie 456 voti per una percentuale del 2,39, la sua lista PER L’ITALIA CON PARAGONE ITALEXIT 433 voti (2,37%).

Lorenzo Bruno ha avuto 179 voti per una percentuale dello 0,94, la sua lista LODING 159 voti (0,87%).

Fulvio Curioni ha raccolto 84 voti (0,44%), la sua lista DEMOCRAZIA E SUSSIDIARIETA’ 76 voti (0,42%)


© RIPRODUZIONE RISERVATA