Lodi, gli aumenti delle rette a Santa Chiara: il sindaco chiede un incontro
Il giardino di Santa Chiara in via Gorini

Lodi, gli aumenti delle rette a Santa Chiara: il sindaco chiede un incontro

Sara Casanova sottolinea ai vertici della Rsa l’urgenza della questione

Il sindaco di Lodi Sara Casanova chiede ufficialmente ai vertici della Fondazione Santa Chiara, che gestiscono l’omonima grande casa di riposo del capoluogo, un incontro, “da tenersi il 6 o il 7 giugno”, a seguito della prospettiva di un aumento medio di 10 euro al giorno delle rette degli ospiti, comunicata nei giorni scorsi alle famiglie e seguita dall’ufficializzazione di un debito della Fondazione di 4,6 milioni di euro. “sono a chiedere di poterLa incontrare, insieme al Consiglio di Amministrazione della Fondazione Santa Chiara Onlus, stante le allarmanti informazioni che ci sono pervenute, finora esclusivamente a mezzo stampa, in merito a un significativo incremento delle tariffe giornaliere a carico delle famiglie dei degenti - scrive il primo cittadino -. La decisione, che apprendiamo essere stata deliberata dal Cda, rappresenta per la cittadinanza e per l’amministrazione comunale motivo di grave preoccupazione”. Secondo i vertici di Santa Chiara «la politica sapeva ormai da mesi».

In piena campagna elettorale per il Broletto, anche tempi e modi faranno sicuramente discutere, purtroppo anche più della questione di fondo della cura e del rispetto dei nostri anziani, che si scontra con i costi e le infinite esigenze e velleità della vita moderna.

Leggi l’approfondimento sul Cittadino in edicola domani 4 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA