LODI Germanà Ballarino lascia il comando, tempi stretti per la successione

LODI Germanà Ballarino lascia il comando, tempi stretti per la successione

Il dirigente del Broletto saluta e fa le valige per il Trentino

Fabio Germanà Ballarino si prepara a lasciare il comando della polizia locale di Lodi. Ancora una decina di giorni alla guida di via Cadamosto e da inizio novembre sarà a Pergine in provincia di Trento dove ha vinto un concorso e dirigerà il corpo intercomunale dell’Alta Valsugana.

Ieri ha salutato e tracciato un bilancio dei suoi quattro anni nel capoluogo. «Sono stato orgoglioso di aver svolto qui il mio lavoro – sottolinea - ho trovato un corpo da far crescere e i risultati ci sono stati: abbiamo acquisito visibilità e fiducia da Regione Lombardia, da cui abbiamo ottenuto diversi finanziamenti. Ci siamo poi ben organizzati con la nuova centrale operativa, che serve a coordinare le attività della polizia locale, in raccordo con il sistema di videosorveglianza – spiega il comandante – prima dello scoppiare della pandemia abbiamo anche lanciato iniziative, come il controllo del territori e i gazebo di quartiere, che stiamo riprendendo progressivamente. Con Il Covid la nostra operatività è mutata molto, perché siamo stati impegnati in attività di supporto come la distribuzione delle mascherine e buoni pasto, azioni non ordinarie che prima di allora non erano nemmeno pensabili. C’è stato inoltre un rinnovamento dei servizi, penso ad esempio allo sportello aperto in piazza Broletto, dove si possono chiedere informazioni, parlare con gli ufficiali e pagare i verbali».


© RIPRODUZIONE RISERVATA