Lodi, Finanza: il bilancio dell’anno della pandemia. Scoperti 12 evasori totali
Lo schieramento nel cortile del comando provinciale

Lodi, Finanza: il bilancio dell’anno della pandemia. Scoperti 12 evasori totali

Quasi duemila controlli e 1.547 interventi ispettivi

La Guardia di Finanza di Lodi ha festeggiato il 247° anniversario di fondazione con una sobria cerimonia presso la sede del Comando Provinciale di viale Rimebranze, alla presenza del Prefetto di Lodi Giuseppe Montella. Nel corso della cerimonia, dopo la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dell’ordine del giorno speciale del comandante generale, generale di corpo d’armata Giuseppe Zafarana, il comandante Provinciale di Lodi, colonnello Sergio Demichelis ha tenuto un discorso alle rappresentanze di militari in servizio nel territorio provinciale e di Finanzieri in congedo della locale sezione dell’Associazione nazionale Finanzieri d’Italia, rivolgendo al personale espressioni di apprezzamento per il supporto fornito alla collettività nel periodo emergenziale e per la professionalità dimostrata nell’esercizio delle funzioni di polizia economico-finanziaria, a tutela della legalità economica e dei contribuenti onesti. L’evento si è concluso con la lettura della preghiera del Finanziere.

Nel corso del 2020, la Guardia di Finanza di Lodi ha eseguito 1.965 controlli per assicurare il rispetto delle misure di contenimento della pandemia, nonché 1.547 interventi ispettivi e indagini per contrastare le infiltrazioni della criminalità economica e organizzata nel tessuto economico e sociale: un impegno “a tutto campo” a tutela di famiglie e imprese in difficoltà e a sostegno delle prospettive di rilancio e di sviluppo del Paese.

Interventi mirati e selettivi, fondati sull’incrocio delle banche dati fiscali e di polizia, sul controllo economico del territorio e sulle risultanze delle indagini di polizia giudiziaria e valutaria, nei confronti dei contribuenti ad elevata pericolosità fiscale e, in particolare, verso coloro che pongono in essere condotte fraudolente e illeciti a carattere internazionale: è questa, in sintesi, la strategia adottata dal Corpo dall’inizio della pandemia per arginare i più gravi e diffusi fenomeni di illegalità tributaria e tutelare l’economia legale dall’illecita concorrenza dei frodatori del fisco e dei grandi evasori. Nel 2020, i Reparti della Guardia di Finanza della provincia di Lodi hanno scoperto 12 evasori totali.

L'arrivo del Prefetto Montella

L'arrivo del Prefetto Montella


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 25 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA