LODI Cento libri per la pediatria: l’amore per leggere inizia qui. Guarda il video
Da sinistra, Rana, Abbà, Castellotti e Giacchero: donati i libri alla pediatria

LODI Cento libri per la pediatria: l’amore per leggere inizia qui. Guarda il video

Donazione all’ospedale Maggiore: «Questo reparto da sempre nel cuore»

Cento libri in regalo ai pazienti della pediatria di Lodi. Perché l’amore per la lettura può nascere anche in ospedale. La cerimonia di donazione dei libri di narrativa, ma non solo, si è svolta ieri, nella pediatria dell’ospedale Maggiore. Protagonisti sono stati la responsabile del dipartimento materno infantile, la dottoressa Roberta Giacchero, la presidente degli Amici di Serena Maristella Abba, il presidente e il segretario della fondazione della Banca Popolare di Lodi Duccio Castellotti ed Ezio Rana, insieme alle rappresentanti della casa editrice Giunti.

«Due parole semplicissime - ha detto Castellotti -, come semplice è il momento che stiamo trascorrendo insieme. La prima è la testimonianza di un impegno del reparto di pediatria, della dottoressa Giacchero e dei suoi collaboratori che prestano le cure ai bambini; la seconda è un ringraziamento. Si consolida la storica collaborazione tra la fondazione della Banca popolare di Lodi e gli Amici di Serena. Ci guardiamo negli occhi e capiamo i bisogni. Non ci siamo mai tirati indietro rispetto alle loro segnalazioni. Occorre ringraziare anche la libreria Giunti per questo gesto bello, che non è comune, è segno di vicinanza e solidarietà. Il libro rappresenta un compagno di vita, l’accesso a tante storie e ai sogni: ce n’è bisogno per guardare a un futuro migliore. Questo reparto arricchisce la sua biblioteca con questo segno, semplice, ma di grande valore». Per il futuro ha detto Castellotti, «siamo ancora disponibili alle esigenze future; compatibilmente con le nostre necessità economiche saremo presenti». Parole di soddisfazione e gratitudine sono arrivate anche dalla presidente degli Amici di Serena. «Grazie alla fondazione e a Giunti - ha detto Abbà -. La pediatria è nei nostri cuori, è sempre stata importante per noi, la aiuteremo sempre. Il bimbo ci interessa nella sua totalità. Spingere i bambini a leggere è una cosa molto positiva». «Anch’io mi unisco ai ringraziamenti agli Amici di Serena, a Giunti, che ci fornisce sempre tanti libri che piacciono ai nostri bambini, e alla fondazione - ha detto la dottoressa Giacchero -. Mi fa piacere sapere che magari in pediatria possa nascere l’amore per la lettura». n


© RIPRODUZIONE RISERVATA