LODI Cantieri anche di notte per gli asfalti all’incrocio fra via Zalli e corso Mazzini
Un cantiere in via San Colombano (archivio)

LODI Cantieri anche di notte per gli asfalti all’incrocio fra via Zalli e corso Mazzini

Si punta a limitare i disagi in un punto critico della viabilità

Rossella Mungiello

Operai e mezzi al lavoro anche di notte per rifare via Zalli riducendo al minimo i disagi. In un punto critico per la viabilità cittadina, come l’incrocio tra via Zalli, Strada Vecchia Cremonese, Corso Mazzini e viale Piacenza. Nuovo capitolo per il piano asfalti 2021 dell’amministrazione Casanova, con programmazione alternativa rispetto al consueto. E parte dell’intervento che sarà svolto in notturna per limitare i contraccolpi al sistema della circolazione viabilistica, già sotto stress con il ritorno a scuola degli studenti e la presenza di altri cantieri.

La partenza è fissata per venerdì in orario serale - alle 20 - per ridurre appunto il minimo i disagi all’intersezione tra via Zalli, Strada Vecchia Cremonese, corso Mazzini e viale Piacenza, con completamento previsto entro le 6 del mattino successivo, mentre per la giornata di sabato è fissato il proseguio dell’intervento su via Zalli. Dalle 20 di venerdì e fino alle 6 di sabato, è previsto il divieto di transito e di sosta nei pressi dell’intersezione e per i quattro bracci dell’incrocio entreranno in vigore i provvedimenti di divieto di transito e di strada senza uscita, con eccezione per i residenti e per chi deve utilizzare posti auto in proprietà private. Per via Zalli invece, nel tratto in corrispondenza di Villa Braila, il divieto di transito è prescritto dalle 20 di venerdì alle 18 di sabato, mentre la sosta sarà vietata dalle 17 di venerdì e sempre fino alle 18 di sabato. Introdotto anche il senso unico di marcia per viale Italia nel tratto tra il civico 4 e via Zalli, con circolazione consentita in direzione di viale Lombardia. Sospeso sabato, fino alle 18, il trasporto pubblico urbano lungo la direttrice viale Italia-via Zalli-corso Mazzini, mentre in direzione contraria verrà garantito un percorso alternativo per i mezzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA