Lodi, cantiere infinito in viale Europa
I marciapiedi transennati da tempo immemorabile (Foto by Ribolini)

Lodi, cantiere infinito in viale Europa

Cavalcavia da consolidare e barriere ammalorate, Pd all’attacco: «Fondi stanziati dal Comune due anni e mezzo fa»

«A due anni e mezzo dallo stanziamento dei fondi, l’odissea per il viadotto di viale Europa non è ancora finita». Dopo le proteste dei mesi scorsi arrivate dai residenti per il cantiere-lumaca, che ha tenuto in ostaggio gran parte di piazza Martiri della Libertà, così come i percorsi pedonali sul cavalcavia, è il gruppo consiliare del Partito Democratico a passare all’attacco sui tempi giudicati infiniti per la messa in sicurezza e la manutenzione straordinaria del cavalcavia. «Sono passati due anni e mezzo da quando la giunta Casanova ha stanziato le risorse necessarie per procedere alla manutenzione del viadotto di viale Europa, ma i lavori non sono ancora terminati: era stata data infatti notizia a febbraio della posa dei parapetti e della messa in sicurezza dei percorsi pedonali - sottolineano i consiglieri del gruppo - . Poi si sarebbe dovuto proseguire con il ripristino dei marciapiedi, ma continua a mancare quest’ultimo passaggio. La giunta si era impegnata a dare il via ai lavori nell’autunno del 2019 e, nonostante le proteste dei cittadini e dei gruppi di opposizione, quel cantiere sembra non trovare mai fine, con tutti i disagi che ha comportato per i residenti della zona».


© RIPRODUZIONE RISERVATA