LODI Ancora violenza in centro, maxi rissa all’Isola Carolina
Una pattuglia della polizia all’Isola Carolina

LODI Ancora violenza in centro, maxi rissa all’Isola Carolina

Almeno 30 i giovani coinvolti in una sorta di “regolamento di conti” : sono stati messi in fuga dalla polizia che ha bloccato una 18enne

Ancora risse e violenza nelle aree pubbliche della città e con protagonisti dei giovani. Questa volta è successo nel parco dell’Isola Carolina, in pieno giorno, davanti agli occhi di numerosi passanti. E proprio i testimoni hanno allertato la Polizia di Stato che giovedì pomeriggio è intervenuta con diverse volanti sul luogo indicato.

Al loro arrivo erano presenti almeno una trentina di giovani, tutti minorenni in questo caso, tra i 14 ed i 16 anni al massimo, già trovatisi nello stesso luogo e alla stessa ora, dopo le 17. Con ogni probabilità quindi un “regolamento di conti”, mai avvenuto però. Giovedì quello che doveva essere l’atto finale è stato “rovinato” dall’arrivo appunto degli agenti della polizia. Viste volanti e lampeggianti, gran parte dei partecipanti alla rissa hanno deciso di dileguarsi, molti fuggendo verso la stazione mentre altri dirigendosi nei pressi del centro città. Non tutti però hanno avuto tale prontezza, rimanendo così bloccati all’Isola Carolina venendo identificati dagli agenti . Tra chi è stato acciuffato però anche una maggiorenne, l’unica del gruppetto, nata nel 2002 residente in un Comune limitrofo a Lodi e trovata con 1 grammo di marijuana.

La ragazza è stata quindi segnalata dalla Questura come assuntrice. La Polizia sta lavorando per dare un volto anche ai ragazzini fuggiti. Il secondo caso in una sola settimana quindi di violenza tra giovani. In settimana infatti sempre dalla Questura erano stati sanzionati ben 14 ventenni andati alle mani in corso Umberto (con chiusura anche del Bar Motta per una settimana). 


© RIPRODUZIONE RISERVATA