Lodi, allarme polpette avvelenate: cani in pericolo tra Torretta e le Fanfani
Il parco del Pulignano

Lodi, allarme polpette avvelenate: cani in pericolo tra Torretta e le Fanfani

Segnalazioni dal parco del Pulignano

Torna l’incubo delle esche avvelenate nella zona di via del Pulignano. L’allarme è scattato negli ultimi giorni con diverse segnalazioni raccolte da residenti in città di bocconi avvelenati nei pressi delle zone verdi. Non è la prima volta che si registrano casi simili. Anzi, nell’area di via del Pulignano negli ultimi anni sono stati diversi i casi di cani che, tornati dall’abituale passeggiata con i propri padroni, hanno iniziato ad avere malesseri vari causati proprio dall’ingestione di materiale risultato poi essere velenoso. Ignota però la mano attualmente, con il tam tam tra i proprietari di cani che è già partito nei giorni scorsi per evitare spiacevoli inconvenienti a cui invece è andato incontro un esemplare nello scorso fine settimana. Ma già nell’estate appena trascorsa una residente aveva dovuto portare dal veterinario il proprio cane in una corsa contro il tempo per salvarlo dopo che l’amico a quattro zampe aveva ingerito delle bustine di veleno. L’anno scorso invece delle polpette con topicida venivano posizionate in zone tranquillamente raggiungibili dai cani che, attirati dall’odore pensavano di poter gustare una facile ricompensa. Il fenomeno dei bocconi avvelenati però non si limita a via del Pulignano e a Lodi. Nel corso degli ultimi anni infatti per tutto il territorio lodigiano non sono inusuali le segnalazioni di esche, wurstel e salsicce contenenti chiodi e ami che hanno un effetto nella quasi totalità dei casi letale, tra atroci sofferenze.

Una polpetta avvelenata

Una polpetta avvelenata
(Foto by archivio)


© RIPRODUZIONE RISERVATA