LODI AL VOTO - La coalizione di Furegato (Pd) apre tavoli di confronto per stilare il programma
Andrea Furegato, Partito democratico, al Cittadino intervistato da Lorenzo Rinaldi

LODI AL VOTO - La coalizione di Furegato (Pd) apre tavoli di confronto per stilare il programma

Il candidato sindaco del centrosinistra: «Disegniamo la città del futuro»

Innovazione, futuro, confronto e partecipazione: queste le quattro parole chiave indicate da Andrea Furegato, candidato sindaco del centrosinistra, che ieri ha tracciato la strada che porterà all’elaborazione condivisa di un programma elettorale.

Un programma che nascerà, secondo quanto annunciato dal candidato, dalla creazione di tavoli di confronto per approfondire i temi cardine su cui fondare la corsa al Broletto nella prossima primavera.

I macro-ambiti al centro della discussione saranno: “Sostenibilità” (declinata in ambiente, aree verdi, transizione energetica, mobilità, urbanistica, servizio di igiene urbana); “Sociale ed inclusione” (ovvero servizi sociali, politiche per la casa, politiche per le famiglie, situazioni di disagio e fragilità, sostegno alla popolazione anziana, servizi per le disabilità, salute e medicina territoriale, accoglienza), e poi ancora “Città viva, partecipata e sicura” (inteso come cultura, politiche giovanili, università, partecipazione, sicurezza, istruzione, sport, pari opportunità), e infine “Riorganizzazione struttura amministrativa, società partecipate e innovazione”.

Furegato chiarisce l’obiettivo dei primi incontri di confronto: «Vogliamo individuare un coordinatore per ognuno dei tavoli, stabilire i temi prioritari da sviluppare e attorno ai quali definire in seguito la proposta di programma complessiva e pianificare i lavori che si svolgeranno per tutto il mese di febbraio. Attraverso questo confronto intendiamo entrare nel vivo delle iniziative, dei progetti e degli strumenti di intervento con i quali vogliamo dare valore e contenuto all’idea di città del futuro che presenteremo ai lodigiani».

Auspicando un miglioramento della situazione pandemica che possa consentire anche incontri in presenza, la coalizione vuole aprirsi anche a ricevere contributi, indicazioni e suggerimenti esterni, da parte della città, per «cogliere e interpretare la domanda di cambiamento e di miglioramento della qualità di vita, in ogni ambito».

Nel frattempo, sono in corso i preparativi per l’apertura, dal 31 gennaio, della sede del Comitato Elettorale Furegato2022, in via Maestri del Lavoro 11.


© RIPRODUZIONE RISERVATA