Lodi, aggredisce i poliziotti durante un controllo: per fermarlo usano lo spray al peperoncino
In un’immagine d’archivio la polizia in centro a Lodi

Lodi, aggredisce i poliziotti durante un controllo: per fermarlo usano lo spray al peperoncino

L’uomo è stato arrestato, aveva anche importunato i dipendenti di un bar del centro

Aggredisce i poliziotti che lo stavano controllando. Tanto che gli stessi devono usare lo spray al peperoncino per immobilizzarlo. È stato arrestato e subito processato per direttissima, venendo poi condotto alla casa circondariale della città, un giovane di nazionalità nigeriana. Tutto è partito in mattinata da una richiesta d’intervento ricevuta da un bar del centro. Un dipendente aveva infatti riferito di essere stato aggredito ed importunato da un uomo di colore all’esterno di un locale, minacciando anche coloro che si trovavano nei pressi dell’attività. Ricevuta la segnalazione e una descrizione, i poliziotti lo hanno intercettato poco distante. Il 28enne, nigeriano e regolare sul territorio nazionale, era già conosciuto per simili precedenti, si è dimostrato subito “riluttante” al controllo. In pochi secondi ha quindi colpito un agente al braccio per recuperare i documenti, scagliandosi poi contro il secondo poliziotto che stava intervenendo per bloccarlo. E c’è voluto appunto lo spray al peperoncino, in dotazione alle forze di polizia, per contenerlo. Portato in questura, è stato arrestato in flagranza di reato con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale (ferite guaribili con una prognosi di cinque giorni). Nel pomeriggio sempre di oggi il processo per direttissima, con la convalida e la conduzione in carcere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA