LODI «20mila euro di danni per la festa di Halloween al palaCastellotti»
Il palaCastellotti di Lodi (archivio)

LODI «20mila euro di danni per la festa di Halloween al palaCastellotti»

Parla il capogruppo “dem” Simone Piacentini dopo aver acquisito gli atti del sopralluogo effettuato dall’ufficio tecnico

Matteo Brunello

«Danni per almeno 20mila euro». La festa di Halloween al PalaCastellotti torna a far discutere. Il Pd ha acquisito gli atti del sopralluogo dell’ufficio tecnico dopo il mega party da 850 persone, organizzato dalla Melodi events e patrocinata dal Broletto.

«La festa di Halloween ha lasciato in eredità una serie di danneggiamenti e manomissioni agli arredi e alle dotazioni del PalaCastellotti certificate da una relazione stesa dall’ufficio tecnico del Comune il 2 novembre e inviata alla società organizzatrice dell’evento e per conoscenza al vicesindaco Lorenzo Maggi, grande sostenitore dell’iniziativa – dichiara Simone Piacentini, già intervenuto per segnalare assembramenti e mancanza di mascherine sanitarie durante la festa-. Tra i problemi rilevati, danni alla pavimentazione in parquet con solchi e graffi, rottura parziale dello zoccolino, dissesto di uno dei cancellini di accesso alla pista (che dopo essere stato rimosso per lo svolgimento della manifestazione ed in seguito reinstallato ora non si chiude regolarmente), manomissione di accessori dei servizi igienici (portasaponi e pulsante di scarico WC), deformazione della piastra che delimita la pavimentazione in mattonelle da quella in legno, oltre alla mancata rimozione e smaltimento (alla data del sopralluogo) della moquette utilizzata per rivestire la pista. La stima del costo per riparazioni e ripristini ammonterebbe ad almeno 20mila euro, ma la quantificazione esatta è in corso di definizione e verrà successivamente trasmessa alla società organizzatrice, perché si faccia carico di provvedere: in caso contrario, il Comune procederà per ottenere il risarcimento del danno subito», sottolinea Piacentini. Che incalza palazzo Broletto: «Come prima azione il Comune potrebbe escutere la polizza fideiussoria da 5mila euro che in base al contratto di utilizzo del PalaCastellotti la società si era impegnata a costituire e depositare agli atti. La questione sarà oggetto di una interrogazione che presenteremo a breve, perché intendiamo seguire con attenzione lo sviluppo della vicenda, così come restano necessari chiarimenti sulla inosservanza delle misure di prevenzione Covid stabilite nell’autorizzazione rilasciata dal Comune per la manifestazione (in particolare l’uso obbligatorio di mascherina ed il rispetto del distanziamento), dato che a due settimane dalla segnalazione che abbiamo inviato alla Polizia Locale non sono ancora stati prodotti riscontri».


© RIPRODUZIONE RISERVATA