L’Eni vara 500 nuove assunzioni entro fine anno

L’Eni vara 500 nuove assunzioni entro fine anno

Il piano per l’accompagnamento alla pensione di 900 dipendenti e per lo sviluppo della transizione ecologica: coinvolta la sede di San Donato

Ci saranno 500 nuove assunzioni nel Gruppo Eni entro fine anno. Riguarderanno tutte le sedi in Italia, in particolare San Donato. I numeri sono nell’accordo sottoscritto da Eni e sindacati in applicazione del contratto di espansione firmato al ministero del lavoro il primo aprile, lo strumento che consente di aprire uno scivolo pensionistico per favorire il ricambio generazionale. Eni accompagnerà alla pensione entro il 30 novembre 2020, su base volontaria, 900 dipendenti tra coloro che matureranno i requisiti per la pensione entro 60 mesi, cioè chi potrebbe andarci entro novembre 2026. L’accordo prevede un nuovo ingresso ogni tre uscite, ma Eni e sindacato hanno concordato, oltre ai 300 ingressi previsti, ulteriori 200 ingressi per sostenere il cambiamento verso la transizione ecologica.


Leggi l’approfondimento sul “Cittadino” in edicola giovedì 8 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA