Unione Nord Lodigiano, la polizia locale diventa tecnologica
Il presidente dell’Unione (e sindaco di Casalmaiocco) Marco Vighi

Unione Nord Lodigiano, la polizia locale diventa tecnologica

Lo stanziamento della Regione Lombardia riserva quasi 25mila euro ai cinque Comuni

La polizia locale diventa tecnologica nei cinque Comuni dell’Unione Nord Lodigiano, si potenzia la sicurezza a Casalmaiocco, Cervignano, Montanaso, Tavazzano e Zelo Buon Persico. In questi giorni l’annuncio è arrivato dall’assessore regionale alla sicurezza Riccardo De Corato che, finalizzati all’acquisto di dotazioni tecnico-strumentali, ha stanziato complessivamente 74.300 euro per la polizie locali presenti nel Lodigiano. Il finanziamento più cospicuo pari a 23.994 euro è andato all’Unione Nord Lodigiano.

«Nei mesi scorsi abbiamo presentato un progetto da circa 30mila euro, che la Regione ha deciso di cofinanziare con l’importante somma di 24mila euro - afferma soddisfatto il sindaco di Casalmaiocco e presidente dell’Unione Nord Lodigiano Marco Vighi -. Tutto questo anche grazie al comandante Pierantonio Spelta, che è sempre attento ad iniziative di questo tipo promosse dal Pirellone: in tempi brevi avremo dunque l’opportunità di rafforzare le dotazioni della polizia locale dell’Unione Nord Lodigiano, grazie alle quali sarà possibile potenziare ancor di più la sicurezza dell’intero territorio».

È stato quindi lo stesso comandante Spelta ad illustrare nei dettagli il progetto. «Grazie allo stanziamento del Pirellone, doteremo di body-cam sia le auto della polizia locale sia le divise dei vigili - sono state le sue parole -: si tratta di piccole telecamere che daranno agli agenti un valido strumento per gestire al meglio gli interventi e l’acquisizione delle prove. In secondo luogo, poi, ci doteremo di una serie di fototrappole, occhi elettronici mobili sistemati nei punti sensibili, che scattano le foto non appena notano qualche movimento sospetto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA