LAVORO La disoccupazione giovanile preoccupa anche in Italia

LAVORO La disoccupazione giovanile preoccupa anche in Italia

Con la pandemia, la fascia di età fino ai 24 anni ha visto ridursi le proprie opportunità lavorative

Un rapporto dell’Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo) rivela che dall’inizio del 2020, i giovani tra i 15 e i 24 anni hanno subito una perdita di posti di lavoro molto maggiore rispetto agli adulti e che il numero totale di giovani disoccupati nel mondo raggiungerà i 73 milioni nel 2022. Nonostante si noti un piccolo miglioramento rispetto al 2021, la cifra rimane 6 milioni al di sopra del livello pre-Covid.

La situazione è grave anche in Italia, dove, nel primo trimestre 2022, si contavano 374mila giovani in cerca di occupazione tra i 15 e i 24 anni.

Non va molto meglio nemmeno nella ricca Lombardia: la disoccupazione giovanile, infatti, è al 21,2 per cento, il che significa che un giovane su cinque non trova lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA