L’Ats corre ai ripari e riapre a Sant’Angelo un reparto per i malati Covid

L’Ats corre ai ripari e riapre a Sant’Angelo un reparto per i malati Covid

Sarà al quarto piano dell’ospedale Delmati, ospiterà soprattutto gli anziani delle case di riposo

Tornano i reparti covid nel Lodigiano. Al Delmati di Sant’Angelo, al quarto piano, è già pronto a partire, probabilmente da venerdì, un reparto con i primi 6 letti di sorveglianza, che tra qualche giorno diventeranno 20 e si possono ampliare fino ad arrivare a 40.

Il tutto in ottemperanza a una disposizione di Ats che prevede di non mandare più nei 27 centri hub individuati dalla Regione, che per Lodi sono Pavia, Cremona e il Sacco di Milano, gli anziani delle case di riposo o comunque le persone risultate positive al tampone, ma pauci sintomatiche o senza sintomi.

Questi pazienti, dice la direttiva, non devono restare in casa di riposo, vanno ospedalizzati, ma nei presidi del territorio, non in quelli hub. In questi giorni è arrivata all’Asst l’autorizzazione da parte di Ats ad aprire questi letti al Delmati. L’obiettivo è mantenere i pazienti vicini a casa loro. Negli ospedali hub continuano a essere inviati, invece, i malati con i sintomi. I pazienti covid, anche se con pochi sintomi e una carica virale inferiore a prima, al momento, hanno ripreso a salire dal punto di vista numerico.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 30 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA