L’APPUNTAMENTO «Ho fatto cristiano il Papa»: il libro presentato mercoledì 17 novembre a Lodi
Papa Francesco

L’APPUNTAMENTO «Ho fatto cristiano il Papa»: il libro presentato mercoledì 17 novembre a Lodi

Il volume - arricchito da contributi di Francesco - dedicato al missionario Pozzoli di Senna

Il giorno di Natale del 1936 a Buenos Aires don Enrico Pozzoli, un missionario salesiano di origine italiana, amministrò il battesimo a un bimbo nato da genitori anch’essi provenienti dall’Italia, e dei quali lo stesso sacerdote aveva, l’anno prima, benedetto le nozze. Eventi felici ovviamente, ma dei quali non resterebbe traccia nella memoria collettiva, se quel bimbo non fosse, ora, Papa Francesco. Il missionario salesiano era lodigiano, originario di Senna Lodigiana.

Ne scrive il giornalista Ferruccio Pallavera nel libro “Ho fatto cristiano il Papa”, edito da Libreria Editrice Vaticana e con la prefazione del vescovo di Lodi, monsignor Maurizio Malvestiti.

«Grazie allo spiccato acume archivistico (l’autore) ha ottenuto risultati impensabili, tanto più in tempo di pandemia, compresi diversi inediti per il corredo fotografico che accompagna i testi - scrive il vescovo di Lodi nella prefazione -. E, addirittura, si è visto aprire le porte di Casa Santa Marta in Vaticano. L’incontro col Papa gli ha lasciato un incontenibile riconoscente stupore finora evidente nei suoi occhi e nelle sue parole quando si parla della presente opera. Il grazie è veramente sentito per l’ambito regalo che questa ricerca rappresenta per la storia ecclesiale e civile lodigiana rendendo merito ad una figura, tanto debitrice dalla spiritualità salesiana ma anche dalle radici locali, fecondate da quella essenzialità in umanità che la fede cristiana ha saputo imprimervi».

Il libro sarà presentato a Lodi mercoledì 17 novembre alle 20.45 nel salone della quadreria dei vescovi, in episcopio (accesso con Green pass). Parteciperanno l’autore Ferruccio Pallavera, il vescovo di Lodi monsignor Maurizio Malvestiti, il direttore dell’«Osservatore Romano» Andrea Monda e il direttore de «il Cittadino» Lorenzo Rinaldi. In apertura porterà il suo saluto il sindaco di Lodi, Sara Casanova.


© RIPRODUZIONE RISERVATA