L’anno “in frontiera” del 118 di Lodi
Nel 2020 il 118 ha effettuato circa 1500 interventi in più, rispetto al 2019, per un totale di 22mila 520 operazioni

L’anno “in frontiera” del 118 di Lodi

Effettuati 1500 interventi in più rispetto allo stesso periodo del 2019

Il 2020 è stato l’anno del 118. E il 2021 è l’anno del nuovo direttore del 118 di Lodi, Giuseppe Bergamini. Il medico, anestesista e rianimatore, 57 anni, di Lodi, infatti, ha sostituito il collega Giorgio Beretta che è andato in pensione. Nel 2020, il 118 ha effettuato circa 1500 interventi in più, rispetto al 2019, per un totale di 22mila 520 operazioni. Solo dal 20 al 28 febbraio, gli interventi sono stati ben 600 in più, per un totale di 2mila. A marzo, invece, sono stati poco meno di mille in più, per un totale di 3mila. Gli eventi sono stati di più, ma gli operatori di meno: 4 medici, 3 autisti e 5 infermieri, infatti. anche se non tutti contemporaneamente, si sono ammalati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA