Mairago, videotelefonate per aiutare gli anziani soli

Mairago, videotelefonate per aiutare gli anziani soli

Ogni giorno i volontari Auser ricevono le chiamate di chi ha bisogno di compagnia

Un sistema di videotelefonia attivato tramite Skype che permette a persone sole, per lo più con difficoltà di movimento, di mantenere relazioni interpersonali comodamente da casa.

Si tratta del progetto intrapreso già nel 2016 dall’Auser di Lodi, oggi ancora attivo tramite l’organizzazione dell’Auser di Mairago e in particolare grazie alla disponibilità di Domenica Gatti, la volontaria che quotidianamente mantiene i contatti con gli amici virtuali del territorio. Sono Ermanno, Luciano, Pierina, Milena, che ogni pomeriggio si danno appuntamento per scambiare qualche parola, confrontarsi sulle proprie vicissitudini ma soprattutto per alleggerire la giornata con un momento un po’ leggero, dove si parla di tutto un po’.

Per anni operatrice socio-sanitaria nel reparto di pediatria a Lodi, poi in geriatria a Sant’Angelo, Pierina ha 67 anni e ha da poco scoperto la passione per l’informatica che studia presso l’università della terza età. «Sono soddisfatta della mia vita perché studiare mi ha aperto un mondo nuovo - ha commentato -. Io vivo sola, sono vedova e ho due figli che vivono lontano. Nonostante con la mia automobile riesca ancora a muovermi autonomamente, per me la videotelefonata è un appuntamento irrinunciabile per passare del tempo in compagnia anche tra le mura di casa».

Poi c’è Luciano che ha 47 anni e abita a Trescore Cremasco. È disabile da quando da bambino una febbre alta gli ha causato forti convulsioni che lo hanno costretto su di una sedia a rotelle. Ma questo non gli impedisce di coltivare le sue passioni: è radioamatore, attivista in politica e di certo non gli manca il senso dell’umorismo.

E poi ci sono Ermanno, 61 anni di Cavenago, esperto radioamatore che ha fatto delle frequenze radio un canale di comunicazione con tanti amici sparsi qua e là, e Milena 59 anni di Boffalora con una bella e numerosa famiglia, tanti nipotini affettuosi che la fanno compagnia tutti i giorni.

«Per tutti noi ormai è una consuetudine videotelefonarci – ha commentato Domenica Gatti, 65 anni di Mairago dal carattere esuberante e travolgente -. Sentirci tutti i giorni è un’occasione per farci compagnia a vicenda – ha proseguito la volontaria - ma anche per darci la sicurezza di avere una presenza a cui poter fare sempre riferimento».


© RIPRODUZIONE RISERVATA