La storica cascina Cigolina in tv con la carne Wagyu e il suo latte

La storica cascina Cigolina in tv con la carne Wagyu e il suo latte

Il sindaco di Castelnuovo Schiavi: «Per il Comune è motivo di grande orgoglio»

In onda su Canale 5, un’eccellenza della Bassa: la storica Cascina Cigolina di Castelnuovo Bocca d’Adda è stata ospite venerdì 10 gennaio, alle 20.45, di “Paesi e paesaggi” di Davide Rampello, nota rubrica della celebre trasmissione “Striscia la notizia”. Nei giorni scorsi, infatti, la troupe televisiva ha fatto visita all’azienda agricola nata nel 1929 e ora condotta dai fratelli Vittorio e Alessandro Gaboardi, rispettivamente 36 e 30 anni.

«Insieme abbiamo completamente rinnovato la nostra azienda per ottenere una filiera sostenibile e innovativa – spiega Vittorio -, puntando su prodotti dalle caratteristiche uniche quali la carne di Wagyu, che vanta bassi contenuti di colesterolo, dunque è buona per la salute e buona da gustare, e la produzione di un latte speciale, più digeribile e non soggetto a intolleranze, caratterizzato dalla proteina beta caseina A2A2 (latte già commercializzato negli Usa e in Oceania) e per il quale stiamo portando avanti i nostri studi; ma una grande attenzione la rivolgiamo anche all’ambiente – osserva Vittorio – attraverso soluzioni sostenibili in agricoltura e anche attraverso l’uso di tecnologie come il biogas».

Storicità e innovazione nella ricerca e nello sviluppo sono gli aspetti che distinguono l’azienda di Castelnuovo finita ieri sera su uno dei canali di punta della televisione nazionale, in una trasmissione dedicata proprio alla valorizzazione dei paesi e dei paesaggi italiani.

«Per il Comune è di certo motivo di grande orgoglio – commenta il sindaco di Castelnuovo Marcello Schiavi -: noi non abbiamo fatto nulla, siamo solo beneficiari di questa bella immagine del paese che, grazie alla cascina Cigolina, viene proposta in questo programma televisivo».

Ben oltre questa iniziativa, che è di carattere privato, l’amministrazione comunale è comunque da tempo impegnata nello sviluppo di politiche di promozione del territorio: «Mi riferisco al Contratto di Fiume, all’info point verso la Bocca dell’Adda, al progetto sulla transumanza, obiettivi che condividiamo sia con il territorio lodigiano che con i territori limitrofi del Cremonese e del Piacentino, ma molte altre sono le politiche a favore della valorizzazione dell’ambiente e del paesaggio che porteremo avanti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA