La sfida del bar “La Perla”: «Qui da noi niente alcolici»

La sfida del bar “La Perla”:

«Qui da noi niente alcolici»

Niente “bianchino” all’ex Mirò. A Casale il noto locale di via Rosselli ha cambiato gestione da poche settimane. Ad alzare la saracinesca tutti i giorni è una famiglia calabro-egiziana che sorprendentemente ha inaugurato a dicembre un nuovo bar che non somministra alcolici.

L’iniziativa appare certamente unica nel suo genere: è piuttosto raro, se non impossibile, che un bar apra i battenti e non preveda la vendita di bevande alcoliche, lanciando cocktail e drink alcolici dai nomi più disparati e di varia gradazione. Dai più soft ai superalcolici.

Eppure la giovane Monalisa Bakry, titolare del bar casalino, ha deciso di sfidare il mercato e andare controtendenza.

«Volevamo creare un locale tranquillo, un ambiente diverso dagli altri, più familiare - ha spiegato Monalisa, 22 anni - che non propone bevande alcoliche ma cioccolate, caffè, bibite e tantissimi cocktail analcolici nonché i vari tipi di tè: abbiamo 49 gusti». «Organizziamo feste per bambini, organizzeremo la festa di Carnevale, - ha aggiunto Monalisa - ma facciamo anche servizio per la pausa pranzo con pizza e panini».

Il papà di Monalisa è Ibrahim, lui è di origine egiziana, ma ha vissuto 20 anni in Calabria. Da quattro però con la sua famiglia si è trasferito in zona, dove oltre al nuovo bar, la sua famiglia gestisce una rosticceria a Casale e gestiva una lavanderia a Codogno, ora chiusa.

«Niente alcolici nel nostro locale», ha spiegato Ibrahim, che non ne vuole fare però una questione culturale. «Dico no agli alcolici perché voglio un posto tranquillo, - ha spiegato Ibrahim - dove non si corre il rischio di risse come spesso accade quando si beve troppo».

«Tante signore che sono venute qua hanno apprezzato», ha concluso Ibrahim.

All’ex Mirò la nuova gestione ha bandito inoltre le macchinette: le cosiddette slot machine.

Il bar è aperto tutti i giorni tranne il lunedì dalle prime ore del mattino fino a sera tardi.

Il locale in realtà porta il nome di La Perla, ma per tutti è l’ex Mirò: un locale che negli ultimi anni ha cambiato qualche gestione e da sempre è stato riferimento per comitive di giovani e adulti, anche amanti delle bevande alcoliche e della frenesia.

Anche nel nuovo Mirò comunque è possibile rinfrescarsi con un buon boccale di birra tra le mani ma rigorosamente analcolica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA