Caso Tari: attriti con i consiglieri,  la segretaria comunale lascia Melegnano

Caso Tari: attriti con i consiglieri, la segretaria comunale lascia Melegnano

Aveva gestito il caso dei maxi arretrati. «Separazione consensuale» per il sindaco, ma le opposizioni attaccano

Prima l’assessore al bilancio prima, ora la segretaria comunale: gli strascichi del caso tari alimentano la tensione nel municipio di Melegnano. L’ennesimo caso è scoppiato nella riunione dei capigruppo di martedì, quando il sindaco Pd Rodolfo Bertoli ha annunciato la fine del rapporto con la segretaria comunale Marica De Girolamo, che rappresenta una figura di primo piano per il funzionamento della macchina pubblica, e che aveva gestito il caso dei maxi attetrati. «È stata una separazione consensuale legata a qualche attrito con i consiglieri comunali - sono state le sue parole -: in attesa di nominare il nuovo segretario, che contiamo di individuare in tempi brevi, la dottoressa De Girolamo rimarrà in servizio sino alla fine di settembre».

Sulla questione sono intervenuti con toni polemici sia il leader della sinistra locale Pietro Mezzi, sia l’ex sindaco Vito Bellomo, entrambi adombrando l’ipotesi che le dimissioni siano state generate nelle more del caso Tari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA